Categoria: Traffico internet

Come guadagnare online col pay per click senza rimetterci soldi?

In questo articolo parliamo di un argomento molto caldo: come non perdere soldi usando il pay per click, ossia la tipologia di traffico a pagamento più utilizzata su internet. Prima di andare avanti chiariamo, per i meno esperti, cosa sono gli annunci pubblicitari pay per click (spesso abbreviato in PPC).

Detto in parole povere, sono annunci e banner dove paghi solamente se qualcuno ci clicca sopra. In questo modo hai la sicurezza di pagare solo per il traffico web che effettivamente ricevi anche se, a onor del vero, è possibile pagare un tot anche per ogni visulizzazione ma, normalmente, gli inserzionisti preferiscono pagare per i click effettivamente ricevuti.

Il pay per click è uno dei problemi che blocca la maggior parte di chi vuole iniziare a guadagnare online, a causa della paura di “farsi del male” con gli annunci a pagamento. Questo porta o a cercare di acquisire traffico gratuito (tutt’altro che facile e non alla portata del principiante) o a non ottenere risultati perché non c’è il traffico (zero visitatori = zero clienti).

In questo articolo ti spiegheremo che questi timori sono infondati e che il pay per click deve essere considerato alla stregua di un’automobile: se sai guidarla e la guidi con attenzione, ti porta dove vuoi.

I metodi più utilizzati per aumentare le visite al sito internet

Uno degli aspetti più importanti di una qualsiasi attività sul web, soprattutto di chi è interessato a guadagnare online (e questo a prescindere dal sistema utilizzato!), è sicuramente quello che riguarda come aumentare le visitate al sito internet.

Infatti un qualsiasi sito web, sia che stai mettendo su un blog per scopo informativo, sia che stai puntando ad un ecommerce, oppure ancora alla vendita di infoprodotti tuoi o in affiliazione, ha un disperato bisogno di visitatori (e più ne sono e meglio è).

Mi capita di vedere blog ed ecommerce fatti molto bene, con grafiche studiate, testi persuasivi e ben scritti, magari delle belle offerte e un forum di supporto gestito bene e con gente competente alle spalle. Eppure, troppo spesso, queste attività chiudono improvvisamente per mancanza di giro d’affari che, a guardare dall’esterno, non lo si sarebbe mai pensato!

Come mai? Cose accade, in realtà, a questi siti fatti bene ma che chiudono per mancanza di clienti? Semplice: il sito molto probabilmente non è visitato da nessuno o quasi, oppure è visitato da gente palesemente fuori target che magari non è per niente interessata alle offerte commerciali presenti al suo interno.

Essere primi su Google: la storia di Guadagnareonlineitalia.it

Essere primi su Google è di certo il sogno di moltissime persone. Ovviamente, mi riferisco all’essere primi nella cosidetta ricerca organica di Google che, a differenza di quella sponsorizzata, ti permette di ricevere visitatori in target senza dover pagare i (costosi) click agli annunci sponsorizzati di AdWords…

Ovviamente, è importante essere primi per le parole chiave che interessano di più al tuo business. Sembra scontato, ma evidentemente per molti non lo è datosi che, nel corso degli anni, ho notato che c’è una vera e propria “fissa” dell’essere primi su Google sempre & comunque.

…Dove “sempre & comunque” significa: per qualunque tipo di ricerca! A tal proposito, ricordo quell’imprenditore che vendeva carrelli elevatori il quale, un paio di anni fa circa, mi disse che lui non aveva bisogno di una ottimizzazione per i motori di ricerca in quanto “sono già primo su Google”.