E’ davvero possibile guadagnare online con i forex robot?

Oggi parleremo dei forex robot che sono uno dei tanti metodi per guadagnare online che, in questi ultimi anni, vengono sempre di più spacciati come delle invenzioni geniali per fare soldi facili in poco tempo e senza sforzo. Ma è davvero così? Vediamo per bene di cosa si tratta…

Prima di tutto, facciamo un passo indietro. Alla fine degli anni ’90, con circa 7/8 anni di ritardo rispetto agli USA, sono debuttate anche in Italia le banche e le SIM che permettono di effettuare investimenti online.

Da quel momento, anche investire in azioni, commodities e forex è diventato un lavoro online teoricamente alla portata di tutti. Iniziano a nascere blog e forum sull’argomento, si fanno le ossa i primi trader indipendenti nostrani e inizia, in questo modo, la grande “moda” del trading online.

Negli ultimi anni si è fatto un altro passo avanti. Visto che si opera grazie a un computer che, volendo può essere programmato tramite un software, qualcuno ha pensato di creare dei programmi che operano in automatico seguendo degli schemi preimpostati. Nascono, in questa maniera, i cosiddetti forex robot.

Forse ti starai chiedendo come mai proprio forex robot e non stocks robot oppure commodities robot. Il motivo è articolato, tuttavia semplice da comprendere. Tra tutti i mercati mobiliari, quello del forex è l’unico aperto 24 ore su 24.

Mentre i mercati azionari lavorano 8 ore al giorno (dalle 9:00 del mattino fino alle ore 17:00 della nazione in cui avvengono le quotazioni), le commodities (materie prime) sono quotate circa 14 ore al giorno (borse europee e nord-americane), il forex invece coinvolge tutto il mondo e sta sempre aperto.

Ovvio che nessuno può stare sveglio 24 ore su 24 e quindi, proprio in questo tipo di mercato, si è sentita di più la necessità di operare anche quando si dorme…

Un altro motivo è che il mercato del forex è sempre stato associato a leve marcate. Cioè, mentre per lo più gli investimenti in azioni avvengono senza leva o con leva bassa (è un fattore moltiplicativo degli investimenti), il forex è debuttato nelle SIM online direttamente con leve a 40, 80, 100, e addirittura 1.000.

Cioè, se investi 1.000 €, in realtà sposti una quantità di denaro pari rispettivamente a 40.000 €, 80.000 €, 100.000 € o addirittura un milione di euro! Questo, in parole povere, è il cosidetto effetto leva.

Quando si investe con leva, la strategia di operatività prevede di fare continue compra-vendite di brevissima durata. Ad esempio posizioni che si aprono e si chiudono nel giro di 5 minuti (a volte anche meno) oppure, al massimo, un paio d’ore per i trend giudicati lunghi.

In questo tipo di condizioni l’operatore che vuole operare in prima persona deve sempre essere al massimo dell’allerta, cosa che lo porta facilmente a stancarsi dopo un paio d’ore. Invece il forex robot, visto che non si stanca mai, può operare 24 ore su 24.

Un altro problema tipico degli investimenti con leve esagerate è quello che non bisogna mai perdere la lucidità, in quanto anche le perdite apparentemente piccole di denaro sono, in realtà, amplificate della leva.

Se per qualche minuto ti distrai, magari perché sei sovrappensiero e il movimento prende una piega diversa dalle tue previsioni, è facile perdere grosse quantità di denaro. Un forex robot ti permette di essere sempre vigile e di non perdere lucidità!

Quindi, riassumendo, i forex robot hanno i seguenti vantaggi:

  1. Sono operativi 24 ore su 24 e 365 giorni all’anno e perciò consentono di operare anche quando si dorme o si è indaffarati, permettendoti di non perdere occasioni buone.
  2. Non si stancano mai, pertanto operano sempre in piena lucidità.
  3. Non hanno paure e timori. Questo gli permette di operare velocemente senza cambiare idea durante l’investimento: sembrerà strano ma quest’ultima è la causa di maggior perdita di denaro degli investitori “umani”.

Bello starai pensando! Purtroppo non è tutto oro quello che luccica e, se speravi di esserti imbattutto in un sistema facile per guadagnare soldi con internet, è altamente probabile che cambierai idea leggendo le righe che seguono.

Innanzi tutto, i forex robot hanno dato spesso dei grossi problemi dovuti alla loro stessa natura di software automatici. Vedimo qui di seguito quali sono i principali.

=> Problemi di connessione

Il software compra e vende al raggiungimento dei segnali per cui è stato programmato. Ovvio che per fare ciò, ossia impartire i comandi, utilizza la rete.

Se per un qualsiasi motivo dovesse mancare la connessione internet o la luce, esso rimarrà improvvisamente tagliato fuori dal gioco e non potrà chiudere le posizioni aperte. Questo ha portato molti utilizzatori dei forex robot a subire grosse perdite o addirittura l’azzeramento del conto!

Si può ridurre notevolmente questo tipo di problema facendo ricorso a delle società di hosting che permettono di installare il forex robot in un server remoto (ovvio che il servizio ha un costo), che impartirà i comandi programmati da casa tua e fino a nuovo ordine.

Tuttavia, i servizi di hosting possono avere anch’essi dei problemi temporanei o degli attacchi hacker, quindi non sono in ogni caso sicuri al 100%, ma sempre molto meglio che farlo con il PC acceso da casa.

=> Troppa operatività

Chi fa trading online sa che a volte il mercato diventa incerto per alcune ore, a volte anche giorni. Cioè passa in una fase in cui dà continui falsi segnali.

Un operatore umano capirebbe dopo 3 o 4 falsi segnali (di un certo tipo) che si sta trovando in una fase incerta e, quasi sicuramente, non opererebbe più fino a quando non si assicura che stia ricominciando un nuovo trend.

Il forex robot, appena incontra i segnali per cui è stato programmato, apre e chiude posizioni anche se se i margini di profitto sono bassi e le commissioni rischiano di inghiottirsi tutto il capitale.

Un sacco di gente ha subito perdite di questo genere. Il caso tipico è quello in cui magari hai guadagnato per una o due settimane consecutive, poi una mattina ti svegli e ti ritrovi il conto prosciugato perché c’è stata la nottata incerta…

Purtroppo non è possibile produrre un software che abbia un’opinione, e quindi si rimane comunque scoperti a qualche tipo di errore da eccessiva operatività.

Forse fra qualche decennio, con l’arrivo dei software che faranno largo uso delle intelligenze artificiali, si potrà superare il problema che tuttavia, per ora, rimane purtroppo irrisolvibile.

=> Errore di programmazione

C’è poi l’errore che l’utente utilizzatore può compiere più spesso: quello di sbagliare il settaggio! Il forex robot eseguirà pedissequamente il metodo impostato, anche se però è mal programmato. Quindi continuerà a fare errori “in buona fede” che, molto probabilmente, porteranno a perdere un bel po’ di soldi.

Spesso non ci si accorge dell’errore in quanto ciò che si sbaglia non è il punto d’apertura o di chiusura, ma l’osservazione di indicatori secondari che entrano in funzione di rado.

L’utente finale lo guarda per un po’, tutto sembra funzionare per il verso giusto, poi si distrae qualche ora, torna indietro e ha il conto prosciugato…

Volendo tirare le somme, operare con il trading online (forex incluso ovviamente) è sicuramente un’attività ad alta remunerazione ma solo per chi lo sa fare bene, come avevamo già scritto in quest’altro articolo sul forex. D’altro canto un sacco di persone fanno questo di lavoro (perché di LAVORO si tratta e non una specie di “gratta e vinci”!).

Tuttavia, affidarsi a un robot automatico non è molto intelligente. Potrebbe anche essere un valido strumento da affiancare al trading tradizionale, ma deve essere sempre tenuto d’occhio da un utente con un minimo di esperienza nel settore. …Esperienza che si acquisisce studiando e lavorando sodo.

Quindi, in definitiva, forex robot sì ma con le dovute limitazioni e cautele e, soprattutto, non farti fregare da tutte quelle pubblicità, annunci e banner che vedi in giro dove ti dicono che si può guadagnare facilmente online grazie al forex anche se non hai esperienza. Il rischio che corri è di perdere ingenuamente un bel po’ di soldi.

4 Commenti

  1. Giorgio gsmontel
  2. stefano

Inserisci un commento