Come guadagnare con un blog: ecco quello che devi sapere!

Come guadagnare con un blog: ecco quello che devi sapere!

Guadagnare con un blog è davvero possibile? Questa è la domanda ricorrente che si fanno moltissime persone le quali, per un motivo od un altro, vorrebbero provare a guadagnare soldi con internet.  La risposta è più che positiva: è sicuramente possibile guadagnare con un blog (e anche tanto!), ma…

…Ma non va bene quello che fanno la stragrande maggioranza dei blogger. E non perché sia difficile aprirsi un blog, anzi. Paradossalmente, uno dei “problemi” è rappresentato dal fatto che è sin troppo facile aprire una propria piattaforma di blogging!

Infatti, basta andare su un sito come quello di Blogger o di WordPress e, con pochi minuti e pochi click, chiunque è in grado di aprirsi un proprio blog a costo zero. E adesso inizia il bello (si fa per dire…). Perché?

Come guadagnare con un blog: ecco quello che devi sapere!

A questo punto, la stragrande maggioranza dei blogger cominciano a scrivere articoli su articoli parlando di tutto ciò che gli passa per la testa. Inseriscono, nel frattempo, dei banner o degli annunci AdSense e sperano, così facendo, di farsi uno stipendio o addirittura di diventare ricchi.

Il problema è che, se lavori in modo così dilettantistico, al più potrai guadagnare i soldi per comprarti un panino di tanto in tanto. Se invece vuoi guadagnare uno stipendio vero e proprio, o desideri fare davvero dei bei soldi bloggando, allora devi metterti in testa che dovrai  lavorare in modo professionale!

Questo implica determinati aspetti che dovrai prendere in seria considerazione sin da subito. Vediamo in modo approfondito di cosa si tratta…

Prima di tutto, scordati di appoggiarti alle piattaforme gratuite! Investi qualche decina di euro e acquista un tuo nome a dominio e poi lo spazio web su un hosting professionale, all’interno del quale andrai poi a installare la piattaforma di blogging che deciderai di utilizzare.

…A proposito di quest’ultima, molte persone che sono all’inizio spesso mi chiedono se il blog se lo debbano costruire da sole, oppure se sia meglio utilizzare un qualche CMS.

Se hai buone competenze tecniche, il blog te lo puoi anche programmare da solo ma NON ne vale assolutamente la pena, visto che in giro ci sono diverse piattaforme gratuite che ti semplificano di brutto tutto il lavoro e che puoi utilizzare anche se non sai nulla di HTML, PHP, Java, eccetera.

Detto questo, ti consiglio di usare assolutamente WordPress (scaricabile gratis da qui) in quanto, senza ombra di dubbio, è il miglior CMS che esiste per bloggare. Inoltre, hai la possibilità di espanderlo e personalizzarlo a tuo piacimento grazie a un numero a dir poco sterminato di plugin.

Ovviamente non è che ti basterà comprare un buon nome a dominio, un hosting e installarci dentro WordPress per vedere i soldi che ti cadranno letteralmente dal cielo! Come guadagnare con un blog: ecco quello che devi sapere! Quanto descritto sopra è solo il primissimo passo, necessario per andare sul web.

Dopo di che, il discorso vero e proprio di guadagnare con un blog sarà il frutto di alcune tue scelte e soprattutto del tuo lavoro. In che senso? Nel senso che, prima di ogni altra cosa, dovrai scrivere su…

=> Argomenti che interessano alla gente

In questi ultimi 2 decenni abbiamo subito una particolare metamorfosi lavorativa, specie nel nostro paese. La scarsa natalità ha comportato un sempre minor bisogno di insegnanti, cosa che si è ripercossa in un aumento della disoccupazione di tutte quelle persone che hanno compiuto studi di tipo umanistico (sia a livello di scuole superiori che di università).

Il mondo del lavoro necessita sempre più di tecnici specializzati, in quanto tutti i processi per sopravvivere alla forte concorrenza estera hanno bisogno di un tasso di produttività elevatissimo, che si può ottenere solo con competenze mirate che gli umanisti non possono fornire.

A questo punto, tutte queste persone hanno prima ripiegato nelle auto pubblicazioni letterarie (molto in voga alla fine degli anni ’90) senza mai riuscire a vendere se non ad amici e parenti e, negli ultimi anni, si sono riversate su internet.

Il fatto che nessuno compri romanzi o libri di poesie non è dovuto alla scarsa scelta o alla scomodità di andare in libreria, anzi. Non li comprano perché, semplicemente, non interessano quasi a nessuno!

Se un libro di poesie non lo compra nessuno in libreria, perché dovrebbero cercarle su Google e venirle a leggerle sul tuo blog? A parte il solito amico e parente che farà una visita sul tuo blog di poesie per farti piacere, nessun altro verrà!

In definitiva, la prima regola che devi seguire se vuoi guadagnare con un blog, è quella di pubblicare solo ed esclusivamente articoli su argomenti che, anche offline, hanno un grosso bacino di utenti interessati a determinate tematiche.

=> Argomenti di nicchia e utenti profilati

Specializza sempre il tuo blog in una nicchia che tira. Cioè, tratta argomenti che alla gente interessano e che, soprattutto, siano facilmente monetizzabili!

Le nicchie di mercato più interessanti sono quelle sui prestiti online, i mutui, il trading, il forex, le assicurazioni, il benessere fisico, il marketing e la vendita (online e offline), i rapporti tra le persone, la consulenza alle imprese, eccetera. Insomma: tutti quei settori che risolvono un problema o agevolano l’utente in qualche ambito.

Fai in modo che il tuo blog tratti sempre argomenti che fanno parte della stessa nicchia di mercato. Insomma: non parlare oggi di una cosa e domani di un’altra farà si che i tuoi utenti, alla lunga, risulteranno essere ben profilati.

In pratica, ti creerai un bacino di utenti fortemente interessati a una tematica e che ti seguiranno perché interessati a come tu spieghi le cose e risolvi, eventualmente, i loro problemi.

=> Come attrarre visitatori al tuo blog

Mi spiace deluderti ma, al contrario di tante balle che si sentono in giro, non basta scrivere buoni contenuti per fare in modo che il tuo blog riceva sito orde di visitatori.

O meglio: questa cosa era vera un tempo (ormai diversi anni fa!), ma adesso ogni secondo spuntano fuori tonnellate di siti e blog nuovi di zecca e la concorrenza è altissima (specie in alcune nicchie!).

Pertanto: il traffico o lo compri con i vari AdWords, Facebook Ads, eccetera – ma questo significa investire soldi (spesso neanche tanto pochi) – oppure mettiti in testa di diventare un esperto di ottimizzazione per i motori di ricerca (detta anche SEO) e fare in modo che quello che scrivi venga ben visto e ben indicizzato dai motori (Google in primis!).

Sia chiaro: non c’è nulla di male a comprare il traffico, ma in questo caso il tuo blog dovrà avere un modello di business tale per cui quello che guadagni sia superiore rispetto a quello che spendi in pubblicità. In caso contrario, vai in perdita ovviamente.

=> Trasforma il traffico del tuo blog in mailing list

Come avrai potuto intuire da quanto ho appena detto qui sopra, far arrivare il traffico sul tuo blog costa tempo, lavoro e in alcuni casi denaro. Pertanto sarebbe una tragedia se questi visitatori te li lasci scappare così come vengono…

Cosa intendo dire? Intendo dire che devi avere un sistema collaudato per riportare, periodicamente, i visitatori sul tuo sito. Pensa che tragedia se TUTTE le persone che visitano il tuo blog non dovessero più tornare! Significherebbe che dovrai sempre stare a portare nuovo traffico sulle tue pagine web…con tutto ciò che ne consegue in termini di tempo, lavoro e denaro.

Inoltre, non sarebbe possibile nessuna strategia a lungo termine per fidelizzare i tuoi visitatori. Figuriamoci poi l’eventuale lancio di una qualsiasi tua nuova iniziativa!

E non sperare che la gente si ricordi del tuo blog. O meglio: ci sarà sicuramente qualche “visitatore di ritorno”, ma la stragrande maggioranza delle persone non torneranno mai più a trovarti (il web è grande e di blog e siti ce ne sono a milioni!), a meno che non gliene fornisci l’occasione.

…E l’occasione potrebbe essere una tua semplicissima email. Una email con la quale: avvisi le persone che è uscito un tuo nuovo articolo, oppure che dal giorno x al giorno y farai una certa promozione, o che in un altro giorno ancora lancerai un tuo esclusivo prodotto/servizio, eccetera, eccetera.

Ma come fare ad avere, in modo legale, l’email dei visitatori del tuo sito per poterli poi ricontattare quando ti fa più comodo? E’ molto semplice: gli regali qualcosa di interessante in cambio della loro email! Come guadagnare con un blog: ecco quello che devi sapere!

Ad esempio se il tuo blog si occupa di “come investire in oro”, allora potresti regale uno special report in PDF (in pratica un piccolo ebook di 10/15 pagine) dove spieghi i trucchi di base per guadagnare soldi investendo in oro. In questo modo, andresti a costruire una mailing list etremamente targettizzata per questo determinato argomento…

Per fare quanto ho appena detto in modo professionale, esistono delle utility che si chiamano autoresponder che, in pratica, sono dei programmi che ti aiuteranno a gestire in modo semi automatico la lista di email che i navigatori ti lasceranno in cambio dell’omaggio che regali all’interno del tuo  blog.

=> Monetizza i visitatori del tuo blog

Se non hai un blog trafficatissimo come quello di Beppe Grillo (giusto per fare un esempio molto noto), è inutile che speri di guadagnare con AdSense o con i banner i quali, per diventare davvero remunerativi, hanno bisogno di grandissimi volumi di traffico.

Al contrario, anche pochi visitatori giornalieri, se ben profilati e ben seguiti, possono farti guadagnare cifre interessanti. 100 visitatori unici giornalieri – un volume di traffico abbastanza facile da raggiungere per un sito gestito in modo professionale – significa poter contare su 3.000 visitatori mensili. Tale numero potrebbe garantire, ad esempio, 200/300 euro al mese.

Come? Se nel tuo blog tratti un argomento di nicchia e fortemente remunerativo, come ad esempio gli investimenti col forex, allora potresti scrivere delle recensioni per agevolare le vendite tramite affiliazione ad un corso sul forex trading.

Visto che un corso simile ha costi che si aggirano sui 300 euro a copia e che la commissione media per gli affiliati è del 30%, per ogni copia venduta grazie a te potresti guadagnare 90 euro circa.

I 3.000 visitatori mensili li puoi convertire in circa 300 persone che cliccheranno sul link della recensione (1 su 10 in media). 300 utenti che cliccano genereranno, molto probabilmente, 2 o 3 vendite…cioè 180/270 euro di guadagni.

Se invece di utilizzare le affiliazioni usi AdSense, solamente uno ogni 100 visitatori cliccherebbe sul banner (uno su 50 solo se sei espertissimo di questo sistema!) il che comporta un ricavo medio di una quindicina di euro (considerando 50 centesimi a click).

Tuttavia, il modo migliore per guadagnare con un blog non sono le affiliazioni ma la vendita di tuoi prodotti e/o servizi, però questo presuppone che tu abbia, appunto, TUOI prodotti o servizi da vendere.

Ad esempio se sei un avvocato o un consulente d’impresa e riesci ad attrarre, grazie agli articoli che scrivi, un target di potenziali clienti interessati alle tue tematiche, allora potresti monetizzare vendendo a queste persone i tuoi servizi di consulenza.

Invece, per quanto riguarda il discorso dei prodotti veri e propri, potresti utilizzare il dropshipping o meglio ancora potresti decidere di vendere i tuoi infoprodotti che sono un modello di business assolutamente fantastico e veramente redditizio!

Detto ciò, considera che fare il blogger è un vero e proprio lavoro spesso a tempo pieno! Ci sono 17 milioni di blogger in giro per il mondo e quasi 2 milioni di essi guadagnano soldi. Oltre 400 mila blogger riescono a guadagnare con i loro blog tanto quanto uno stipendio.

400 mila persone significa che, chi si guadagna uno stipendio con i blog, è in numero maggiore rispetto a quelli che guadagnano facendo i programmatori di computer per professione…

In definitiva, se vuoi aprire il tuo blog per parlare del più e del meno, fai pure. Il bello di internet e che ognuno può fare quello che vuole e come vuole. Ma se vuoi davvero guadagnare con un blog (e magari anche BENE!), allora analizza per bene tutti i consigli che ti ho dato in questo articolo.

Come guadagnare con un blog: ecco quello che devi sapere!

71 commenti ↓

#1 WebbytechiNo Gravatar at

grazie per le tue dritte, queste informazioni sono sempre utili.

#2 FabioNo Gravatar at

Ciao Mark e Marco e complimenti per il sito, mi piace.

Che articolone!!! Qua ci sono chicche da paura!!

Quello che avete scritto, si trova a pagamento in certi
siti, non vi siete risparmiati.

Chi legge questo articolo si deve ritenere fortunato.

Avete detto in modo semplice e diretto, senza girarci in torno cosa bisogna fare per guadagnare con un blog.

Grazie ragazzi per le informazioni, leggerò tutti i vostri articoli.

Ciao Fabio.

#3 Guadagnare Online ItaliaNo Gravatar at

Ciao Fabio, grazie per i complimenti e le belle parole che ci hai dedicato! :-)

Con “Guadagnare Online Italia” stiamo cercando di fare una VERA opera di divulgazione su questi argomenti, in modo che chi sia interessato possa avere informazioni valide e, soprattutto, imparziali e veritiere.

Abbiamo intenzione di aggiornare il sito tutte le settimane, con articoli sempre nuovi e interessanti sulle più svariate tematiche riguardanti il guadagno online.

…Perciò, continua pure a seguirci! :-)
Alla prossima.

Mark & Marco

#4 marcoNo Gravatar at

Complimenti. Sei l’unico che ha detto cose giuste tra le miriadi di sciocchezze che si trovano girando per il web.
“comprarsi un panino ogni tanto…..” ahahhhaaaahh questa mi ha fatto morire….

#5 VitoNo Gravatar at

Grazie queste info mi saranno molto utili :-)

#6 thanks2worldNo Gravatar at

Letto tutto d’un fiato ;) complimenti davvero …

#7 Gian Piero TurlettiNo Gravatar at

Agli utili consigli vorrei aggiungere i seguenti:
contenuti di qualità.
Qualunque sia il tuo target, se non risolvi problemi dei tuoi clienti, tramite le tue indicazioni, difficilmente farai soldi, o quanto meno soldi in certa quantità.
Risolvere i problemi significa, ad esempio, avere anche la soddisfazione di ottenere testimonials che, solo grazie ad un tuo infoprodotto, dicano che concretamente hanno realizzato i loro obiettivi.
Pensa che bello poter avere qualcuno che dica:
grazie al tuo prodotto, (ad esempio )ho messo su questa cosa che mi porta a questi risultati.
Io ad esempio l’ho fatto con un mio prodotto editoriale, che ha consentito di sostituire costose consulenze aziendali nel settore della gestione aziendale.
Se non sei veramente esperto di un qualcosa, meglio lasciar perdere.
Invece, se sei esperto, il miglior metodo è vincere la seguente sfida: caro cliente, ti risolvo i problemi come e meglio degli altri.

Un altro consiglio:
lasciar perdere le false usp, cioè quelle unique selling proposition che in realtà sono finte.
Quando non ti differenzi veramente dalla concorrenza, non puoi inventarti qualcosa tanto per…., anche perchè il cliente ti sgamerà e per te sarà finita.

#8 RodolfoNo Gravatar at

Mah, senza offesa, ma non hai scritto nulla di nuovo, sono stupito da alcuni commenti, sembrano scritti nel 2002, quando forse quest cose era state dette per la prima volta. Mi chiedo che senso abbia dire sempre tutti le stesse cose

#9 Guadagnare Online ItaliaNo Gravatar at

Rodolfo nel 2002 NESSUNO parlava di queste cose (almeno in Italia), quindi evita di fare affermazioni insensate please. In secondo luogo, il fatto che per te non siano cose nuove, non significa che questo valga per tutti.

E’ ovvio che se chiedi a un prof. di matematica cosa sia il calcolo infinitesimale, ti ride in faccia e si sente addirittura umiliato dalla domanda. Ma prova a fermare 100 persone qualsiasi là fuori per fargli la stessa domanda.

…Questo per dire che tutte le cose vanno sempre messe in PROSPETTIVA. Ciò che tu trovi “scontato” non è detto che lo sia per chi è all’inizio e infatti non è un caso che, prima del tuo, abbiamo avuto solo commenti positivi.

#10 thanks2worldNo Gravatar at

Mi metto nei 100 incontrati per strade che non sanno cos’e’ un calcolo infinitesimale ;)

#11 MarcoNo Gravatar at

Ottimo articolo, sopratutto per chi non è un esperto di blog e posizionamento.
Voglio postarvi la mia esperienza: da circa 1 anno ho creato il mio sito http://ptcserieepaganti.altervista.org/ che parla di guadagno online con un occhio particolare al paytoclick, dopo parecchie difficoltà iniziali dove praticamente non avevo nessun visitatore, mi sono messo ad imparare le nozioni base del seo ed a scrivere articoli originali e come per magia i visitatori sono iniziati ad arrivare ed il mio sito ha iniziato a scalare le serp dei motori di ricerca, posizionandosi nelle prime posizioni per diverse parole chiavi…..fantastico!
E con i visitatori sono iniziati ad arrivare i primi soldini…..ovviamente stiamo parlando ancora di briciole ma è un inizio. Quindi non è assolutamte impossibile guadagnare online…..certo però che bisogna impegnarsi almeno un minimo per acquisire i concetti base.

#12 WalterNo Gravatar at

Hai parlato su come fare soldi, ti sei dimenticato di parlare di come il fisco leva il 23% di quello che guadagni questo te lo sei dimenticato?
Per legge se guadagni un traffico di cash per 30 giorni di fila, vuol dire che se vuoi arrivare a fine mese con uno stipendiuccio di 300 700 euro, sei costretto ad aprirti una p.iva che comporta di informare lo stato di quello che guadagni con la tua piccola attività. Fatto sta che ricordo tutti quell che aspirano ad avere una attivita online dovete fare i conti tutti con il fisco.

#13 Guadagnare Online ItaliaNo Gravatar at

Walter non mi sono “dimenticato” di nulla. E’ ovvio che le tasse vadano pagate. Mi sembra una cosa così scontata che non ha neanche molto senso starla a sottolineare…

Quello che però non dici (spero per ignoranza e non per malafede) è, che fino a quando non guadagni almeno 5000 euro fissi all’anno derivanti da attività commerciale online, non sei obbligato ad aprire la partita iva.

Detto questo, direi che con un guadagno di ALMENO 5000 euro all’anno inizia ad avere senso aprire una partita iva e pagare anche le tasse, in quanto – visto il bassissimo costo di mantenimento di un business online e il rischio economico risibile – tutto quello che resta tolte le tasse è RICAVO NETTO…

#14 ProsdocimiNo Gravatar at

Grazie per le dritte, sei stato davvero illuminante!

#15 alfredoNo Gravatar at

Ma per pagare le tasse?

#16 Guadagnare Online ItaliaNo Gravatar at

Alfredo riguardo il discorso delle tasse abbiamo già risposto nei commenti che trovi in questo articolo qui:
http://www.guadagnareonlineitalia.it/guadagnare-con-facebook/

#17 RenatoNo Gravatar at

Ho avuto l’insperata soddisfazione di incontrare nei giorni scorsi Marco De Veglia a Milano in occasione del corso Copy. Quando uno si è sbattuto per più di 20 anni come lui, si capisce presto e forte che è sincero e che ha il vantaggio di aver sviluppato 2 “maroni” (testicoli in senso culturale) extra large.
Per questo mi sento di esortarlo a proseguire in questo generoso impegno, dedicando un po’ del suo tempo per far crescere la cultura mia e di coloro che non smettono mai di voler imparare perché l’eccellenza, oggi più che mai, è assolutamente necessaria in ogni attività competitiva.
Spero riesca anche a illuminare l’ inconsapevolezza delle menti con poca umiltà che, secondo la mia non breve esperienza, sono una categoria piuttosto diffusa che potremmo perdere senza danni, anzi col grande beneficio di non farci distrarre dalle cose importanti.
Chi ha buone orecchie è dispensato dal polemizzare!
Grazie.

#18 MarcoNo Gravatar at

Renato, grazie per il feedback. Io e Mark abbiamo deciso di fare questo sito (e le altre cose che stiamo preparando) perche’ abbiamo sentito che c’era bisogno di chiarezza e semplicita’ nel mondo del “guadagnare online”. Sono contento che hai scoperto questo sito e ci sentiamo presto.

#19 TizianaNo Gravatar at

Ciao ragazzi complimenti, innanzitutto, non solo per questo articolo, ma per tutto il vostro impegno a mantenere questo sito aggiornato e sempre “fresco” di veri “scoop” per i non addetti ai lavori..
Volevo rispondere all’amico che diceva che l’articolo contiene nozioni scontate, che forse lo sono per lui, che magari ha avuto la fortuna di assistere a qualche corso a pagamento, tenuto dai guru del settore, che forniscono queste “news” solo dietro lauti compensi.
Io credo che ci sia solo da ringraziare chi, oggi, mette a disposizione di tutti, le proprie conoscenze, affinchè tutti ne possano usufruire, e avere basi di partenza uguali da cui partire!
Spesso mi imbatto in siti dove si parla tanto, per fornire zero informazioni, che vengono rilasciate solo acquistando il tale ebook o il tale corso, che sono il vero contenuto pubblicizzato nel sito.
Qui al contrario, abbiamo tutto questo gratis!
Per cui mi sento solo di dire,grazie continuate cosi!

#20 MarcoLutzuNo Gravatar at

Articolo Super!! Non scherzavi quando dicevi che si tratta di uno dei vostri articoli migliori..
Spero che lo leggano in tanti visto che in questo periodo sempre piu persone si fanno domande alle quali questo articolo risponde egregiamente..ILLUMINANTE!

#21 FabrizioNo Gravatar at

Salve ragazzi, da poche settimane ho aperto un blog leideegeniali.it con un disceto numero di visitatori circa 130 al giorno, vi ringrazio dei consigli utili sperando che mi veniate a trovare sul blog per dire la vostra!

#22 Guadagnare Online ItaliaNo Gravatar at

Fabrizio ho appena dato una guardata al tuo blog. Complimenti per lo spirito d’iniziativa, tuttavia permettimi di darti un consiglio: usa caratteri neri su sfondo chiaro, in quanto è il fomato in assoluto più leggibile. Inoltre, vedrai che in questo modo il tuo blog acquisirà una nota di professionalità in più, garantito.

#23 AngelaNo Gravatar at

Complimenti! State proprio facendo un ottimo lavoro! Scusate l’ignoranza ma come faccio a richedere i banner da inserire nel blog o sito? Non so se sono stata chiara :) )))

#24 Guadagnare Online ItaliaNo Gravatar at

Ehm…Angela…no non sei stata chiara! :-) Scusa ma a quali banner ti stai riferendo?

#25 AngelaNo Gravatar at

:) immaginavo!!! Ai banner che dovrei inserire in un ipotetico blog o sito che ti permettono di guadagnare.

#26 Guadagnare Online ItaliaNo Gravatar at

Ciao Angela, magari prova a dare un’occhiata a quest’articolo: http://www.guadagnareonlineitalia.it/guadagnare-con-i-banner/

#27 ClaudiaNo Gravatar at

Salve, ho trovato molto utile il vostro sito e vi ringrazio per tutti i consigli che avete offerto in maniera gratuita.
Per adesso sto lavorando solo come articolista free-lance per vari siti e privati, ma stavo iniziando a pensare di fare il grande passo ed aprire un blog. Già in passato sono stata amministratrice di un blog e un forum (ma lo tenevo senza guadagnare niente, nonostante gli ottimi riscontri che vidi in fatto di visite e partecipazione) e ad oggi vorrei riniziare a farlo come lavoro.
I miei interessi sono probabilmente destinati ad una nicchia molto ristretta, e non sponsorizzano nessun tipo di prodotto mio.
Il tema è spiritualità, benessere, estetica e magari anche un angolo per la letteratura.
Vi dico tutto questo solo per ricevere un consiglio su come poter monetizzare tutto ciò oltre che ai vari banner (che ho già appreso che portano davvero poco in soldi e ancora non mi è chiaro se devo aprire o meno la partita iva, ma per questo andrò da un commercialista). Se io ad esempio lo utilizzassi principalmente per vendere gli stessi articoli che pubblico?
Andrei nell’illegalità? Il mio prodotto sarebbe in parole povere l’articolo stesso o articoli su commissione.
Verrebbe sempre considerata prestazione occasionale?
Mi sono un po dilungata ma spero che la mia domanda risulti chiara. Grazie a presto

#28 Guadagnare Online ItaliaNo Gravatar at

Fino a quando non superi somme di almeno qualche migliaio di euro all’anno, non c’è bisogno che apri partita iva all’inizio. A chi ti chiede fattura, puoi fare una ricevuta col tuo codice fiscale. Comunque, è meglio se ti informi da un commercialista.

#29 PatatofriendlyNo Gravatar at

Bellissimo post, complimenti!
Sono arrivata qui perché cercavo idee per rendere remunerativo il mio nuovo blog dedicato alle neomamme che desiderano viaggiare con i bimbi piccoli http://www.patatofriendly.it

Dopo poco più di un mese di attività il riscontro è al di là delle mie aspettative iniziali… anche grazie ad una buona promozione su twitter.
Visto l’argomento e visti anche i numeri, che sebbene gratificanti, non sono quelli di Beppe Grillo per intenderci, ho deciso di non puntare sulla strada di annunci ed affiliazioni.
Credo piuttosto nella generazioni di opportunità di collaborazione con altri siti, riviste specializzate e aziende del settore, magari interessate a seminari o a partecipazioni a conferenze.

Che ne dite, può essere un altro modo per guadagnare qualcosa sfruttando l’autorevolezza guadagnata su internet?

#30 Guadagnare Online ItaliaNo Gravatar at

@Patatofriendly secondo noi il miglior modo per guadagnare con un blog è avere un PROPRIO prodotto/servizio da vendere. In ogni caso, fino a quando non hai nulla di tuo per le mani, eventualmente fai come hai detto tu. E’ pur sempre meglio di niente…

#31 MarcoNo Gravatar at

Dubitiamo che ti possa creare un reddito facendo la freelance. Gli articoli si pagano un tanto al chilo. Invece la nicchia è interessante: trova un focus e crea infoprodotti che risolvano problemi alle neomamme. Quella secondo noi è la tua strada.

#32 Ruote BollentiNo Gravatar at

Ciao ho letto la tua guida…. io utilizzo Blogger e mi ci trovo bene, pago il dominio annuale e spero di usare al meglio i tuoi consigli!!

#33 NicoNo Gravatar at

Concordo in pieno. Tra l’altro questi sono gli stessi consigli di John Chow, il blogger più ricco del mondo, che al momento guadagna oltre 30.000$ al mese, sicuramente non solo gazie ad AdSense!
Un blog può essere davvero una macchina da soldi, ma solo se curato con passione.

#34 Guadagnare Online ItaliaNo Gravatar at

Curato con passione e monetizzato con intelligenza. Però è più facile che un blogger non monetizzi, piuttosto che il contrario. Il blog non è certamente il miglior sistema per guadagnare online.

#35 lulloNo Gravatar at

Vorrei chiedere all’autore dell’articolo: senza “rubare” l’email al visitatore, non è più efficiente il “mi piace” sulla pagina facebook, che tra l’altro viene di solito spontaneo all’utente interessato al blog (senza regalo insomma)?? così quando l’utente andrà su facebook sulla sua bacheca comparirà ogni nuovo articolo del blog!!

#36 Guadagnare Online ItaliaNo Gravatar at

Ciao Lullo, il “mi piace” è sicuramente utile, ma senza l’email del visitatore ti privi di quello che è, in assoluto, lo strumento più importante di ogni internet business che si rispetti: una mailing list. Il semplice “mi piace”, infatti non da’ la stessa possibilita’ di contatto che da’ un’email e infatti ha un valore molto piu’ limitato. Se devi dare la precedenza, sicuramente dalla alla raccolta dell’email.

#37 LauraNo Gravatar at

La mia vivace curiosità vi dice un sincero GRAZIE per tutti i consigli e gli spunti creativi di cui questo articolo é denso! Non si finisce mai di imparare, aggiornandosi costantemente per crescere e migliorarsi professionalmente :) buon lavoro ragazzi!

#38 Guadagnare Online ItaliaNo Gravatar at

Laura, grazie a te per il feedback cosi’ gentile e stimolante. Continueremo a proporre contenuti utili, promesso!

#39 AlessandroNo Gravatar at

Salve. Mi complimento innanzi tutto dell’articolo. Poi passo subito a chiedere una domanda. Io ho creato da un po’ il mio sito/blog cercando di renderlo il più professionale possibile http://www.nerding.it ma purtroppo al di la dei miei amici Facebook non riesco ad andare. Come posso aumentare il traffico? Al momento ho pochissime visite e spesso le ho solo se scrivo sulla pagina Facebook che ho pubblicato un nuovo articolo (ne scrivo un minimo di 2 al giorno). Come posso fare? Consigli?

#40 Guadagnare Online ItaliaNo Gravatar at

Ciao Alessandro, prima di tutto grazie per i complimenti. :-) Per quanto riguarda la tua domanda, dai un attimo un’occhiata agli articoli che trovi in questa sezione del nostro blog: http://www.guadagnareonlineitalia.it/category/traffico-internet/

#41 AlessandroNo Gravatar at

Grazie per la risposta. Ho dato uno sguardo all’articolo ma purtroppo io non vendo info prodotti come puoi vedere. Sto cercando di disegnare e pubblicare una rivista del sito grazie a Issuu ma non potrei venderlo non ho partita IVA. Vorrei guadagnare con gli annunci adsense ma prima ancora devo aumentare il traffico. Mi dispiace quando vedo che non ho nessun commento alle news o che il forum è vuoto….

#42 Guadagnare Online ItaliaNo Gravatar at

Alessandro veramente ci sono tre artcoli nel link che ti ho messo e non solo uno. Leggili tutti e vedrai che, sicuramente, ti si chiariranno un po’ più di cose.

#43 simonaNo Gravatar at

Ciao, lavoro nel settore immobiliare come agente da 15 anni, ho la mia agenzia da 10, lavoro interessante ma oggi in forte declino, i clienti guardano gli immobili in internet, fanno una ricerca privata, visitano le aste e solo dopo se non trovano nulla ti chiamano…è molto deludente! Vedo nel blog uno strumento che può aiutarmi lo sto valutando solo ora, ma sicuramente i vostri articoli sono chiari anche per me “profana”.

#44 denisNo Gravatar at

Ciao, complimenti per i vostri articoli, sono veramente molto interessanti.
Io lavoro nel settore edile, e sarei interessato al dropshipping ma vorrei sapere se la mia attività dovrebbe essere commerciale (commercioonline) per poter vendere prodotti altrui.
Grazie per l’informazione.

#45 Guadagnare Online ItaliaNo Gravatar at

Denis, è ovvio che la tua attività deve essere commerciale…cioè non è che apri un sito per fare “beneficenza”. O forse tu volevi dire un’altra cosa e non ti sei ben spiegato?

#46 MarcoNo Gravatar at

Ciao, che mi dite di Hostgator?

Secondo me ha un rapporto qualità/prezzo eccellente.

#47 AdrianoNo Gravatar at

Ottimi consigli.
qualche mese fa ho creato un sito web, dove scrivo articoli che hanno a che vedere con il fai da te, però mi concentro molto in consigli che hanno a che vedere con la mia professione (fabbro 25 anni di esperienza) e sembra che piaccia abbastanza.
Condividere quello che sai con altri è molto gratificante e la gente ti ringrazia.
Seguendo consigli (quasi alla lettera) di veri professionisti come voi, dopo circa quasi un anno ho una media di 350 visitatori al giorno.
Grazie per condividere le vostre esperienze

#48 marcoNo Gravatar at

molto utile cerchero’ di mettere in atto questi consigli :)

#49 CristinaNo Gravatar at

Ma i blog di cucina guadagnano? Se si come?? Ce ne sono così tanti!!! Perché? Guadagnano tutti?

#50 Guadagnare Online ItaliaNo Gravatar at

Ciao Cristina, ti confermiamo che ci sono alcuni blog di cucina che in Italia guadagnano (e anche piuttosto bene).

Per quanto riguarda il “come”, ti invitiamo a leggere per bene l’articolo che puoi vedere all’inizio.

Se ce ne sono così tanti di blog di cucina è perché, molto probabilmente, si tratta di un argomento che interessa parecchio e non si fa fatica a crederlo. :-)

…Come è altrettanto ovvio che non guadagneranno tutti, ma soltanto quelli più professionali e organizzati meglio dal punto di vista del marketing online.

#51 AngelaNo Gravatar at

Ciao, io ho un blog di cucina su Giallo Zafferano da 7 mesi, nonostante i banner pubblicitari ho gudagnato in tutto meno di 50 euro. Ho una media di 700 visitatori unici e 2000 visualizzazioni di pagine. Vorrei sapere se non dipendessi da nessuna piattaforma guadagnerei di più? Da premettere che tanti miei post sono indicizzati sui motori di ricerca. Grazie in anticipo…Angela

#52 Guadagnare Online ItaliaNo Gravatar at

Ciao Angela, il discorso è questo: sicuramente molti dei tuoi post sono ben indicizzati sui motori di ricerca proprio perche’ si appoggiano su Giallo Zafferano.

Questo significa che, potenzialmente, potresti guadagnare di più con un TUO progetto di cui gestisci tutto tu…però questo comporta che non potresti più contare sulla forza d’attrazione di Giallo Zafferano e quindi ti dovresti sbattere per attirare visitatori.

…Il che si può fare e magari ne vale anche la pena, ma molto dipende da quanto tempo ed energie vuoi dedicate a questo progetto.

#53 angelaNo Gravatar at

Ti ringrazio per la tua esaustiva e tempestiva risposta, ciao e buona giornata!!!!

#54 LauraNo Gravatar at

Ottimo articolo, esaustivo! Molto interessante! Lavoro in ambito e-commerce dal 2005, ma le potenzialità del blogger non le avevo ancora capite a pieno.

#55 cristinaNo Gravatar at

Carissimi, il vostro sito è stato l’unico che mi si è aperto (vorrei avviare anche io un blog gratis sulla cucina ma non so proprio come fare!). Detto ciò mi congratulo per la trasparenza delle info e se avete da suggerirmi l’articolo migliore per avviare questa esperienza ve ne sarò grata.

#56 Guadagnare Online ItaliaNo Gravatar at

Ciao, tutto quello che devi fare è andare su Google e cercare: come aprire un blog gratis

#57 Guadagnare con un blogNo Gravatar at

Ho iniziato da poco anche io, però ho già le idee chiare. Il tuo sito ovviamente offre dei punti davvero chiari su come poter iniziare a monetizzare e crearsi la propria rendita online.. a misterzu

#58 come guadagnare soldiNo Gravatar at

Ciao Mark, complimenti per l’articolo è molto esaustivo e spiega passo passo come fare per aprire un blog di successo. E’ importante la continuità e dare sempre valore al proprio cliente.

Bravo!

Paolo

#59 Marius LixandruNo Gravatar at

Ho trovato il tuo articolo molto competitivo e mi ha aiutato tempo fa a trovare le giuste strategie per attirare pubblico nel mio blog al quale ho lavorato per un anno intero.
Ti ringrazio ancora!

#60 nadiaNo Gravatar at

Ciao. Innanzitutto grazie per l’articolo. Non me ne intendo per cui posso solo dire che mi è sembrato interessante. Ho una domanda, anzi un paio: è possibile creare il blog e, mano a mano, inserire i contenuti o è preferibile crearlo solo una volta in possesso di tutto il materiale? Seconda domanda: quando parlate di “guadagnare attraverso i propri prodotti” intendete mettendoli in vendita, giusto? Tendo a complicarmi la vita. Da quanto ho capito, correggetemi se sbaglio, da un lato ci sono i mezzi attraverso i quali attirare i visitatori, e dall’altro i mezzi attraverso i quali guadagnarsi da vivere. Spero di ricevere vostre notizie, grazie in anticipo. Nadia

#61 Guadagnare Online ItaliaNo Gravatar at

Ciao Nadia, rispondo qui di seguito alle tue domande:

1 – E’ sicuramente meglio creare il blog e poi inserire i contenuti strada facendo e “al bisogno” (anche e soprattutto a seconda dei feddback che ricevi da parte dei navigatori).

2 – Ovviamente, parliamo di guadagnare mettendo in vendita i propri prodotti.

3 – Da un lato ci sono i cosidetti sistemi di “traffico targettizzato”, ovvero come attirare visitatori in target con le proprie offerte (quindi non visitatori qualunque). Poi ci saranno i mezzi attraverso i quali poter monetizzare questi visitatori…

#62 nadiaNo Gravatar at

Grazie mille per la risposta, molto chiara. Questo significa che il nome del blog, ovvero quello che i potenziali visitatori vedranno, va scelto subito, giusto? Da quanto ho capito è abbastanza complicato rinominare il blog, pertanto volevo assicurarmi che fosse una pratica comune dare un nome al blog ancora prima di averlo creato.

#63 Guadagnare Online ItaliaNo Gravatar at

Nadia cosa intendi dire per nome del blog?

Il suo indirizzo web (esempio http://www.blogfigoso.com), oppure il nome che vedranno visualizzato nel layout grafico del blog vero e prorio?

…Nome che, teoricamente, potrebbe essere anche completamente diverso dall’indirizzo web del blog stesso.

#64 AlexNo Gravatar at

salve a tutti mi sono imbattuto su questa discussione per caso cioè è da mesi che cerco di guadagnare in rete cercando di vendere articoli ma vorrei chiedervi una cosa io ho creato questo sito http://fiatunoepuntoturboieitalia.forumfree.it/
circa 2 anni fa e ogni mese devo dire che raggiungo le 3000-4000 visite solo che è un hosting free potrei riuscire a guadagnare lo stesso qualcosina? se si come posso fare? vi ringrazio tanto anticipatamente!

#65 Guadagnare Online ItaliaNo Gravatar at

Ciao, ho appena dato un’occhiata al tuo sito – che in pratica è un forum – e ha una impostazione e un layout molto anni ’90 e poco professionale (perdona la mia franchezza).

Aggiungiamoci che 3.000/4.000 visite al mese non sono manco tante e, tirando le somme, direi che è molto difficile che riuscirai a monetizzare un sito del genere nell’unico modo col quale potresti tirarci su qualche soldino: ossia vendendo al suo interno spazi pubblicitari in target.

#66 AlexNo Gravatar at

Ah capito sì la questione dei banner pubblicitari, già ho dato un’occhiata in rete invece a me interesserebbe guadagnare a ogni visita magari con un mio dominio e un altro tipo di sito. Come dovrei fare? Ho visto che c’è anche AdSense come metodo…

#67 Guadagnare Online ItaliaNo Gravatar at

Per quanto riguarda AdSense, avevamo scritto un esauriente articolo tempo fa:
http://www.guadagnareonlineitalia.it/guadagnareconadsense/

#68 PaoloNo Gravatar at

Ciao purtroppo hai ragionissima, un mio amico è uno delle poche persone in italia che guadagna 2-3000 euro mese gestendo tre blog su Forex, ed utilizzando il metodo delle affiliazioni, tanta analisi delle posizioni su google e 800 euro mese pagati a giornalisti per inserire articoli sempre nuovi ed interessanti.

#69 CeciliaNo Gravatar at

Grazie!!!adesso si che ho le idee chiare grazie ancora!

#70 MassimoNo Gravatar at

Ciao, io ho 2 blog e guadagno poche decine di euro al mese. Lo faccio per passione, però guadagnare qualcosa di più non sarebbe male. Ci vuole però tanto tanto tempo secondo me….un fatto di prirorità.

#71 Guadagnare Online ItaliaNo Gravatar at

In realtà il tempo lo si investe (molto) solo all’inzio. Dopo di che la stragrande maggioranza dei processi saranno automatizzati. …Ovviamente se uno sa lavorare e, soprattutto, sa cosa sia il web marketing e come sfruttarlo a proprio favore. Insomma: guadagnare con un blog è possibile e anche relativamente “facile”, ma è ovvio che se lo si fa come hobby non ci si possono poi attendere chissà quali risultati economici.

Lascia un Commento