E’ possibile guadagnare con internet grazie agli HYIP oppure no?

In questo articolo voglio parlarti della mia esperienza con gli HYIP. Quest’ultima parola, in realtà, è una sigla che significa “high yeld investment programs”, che tradotto in italiano suona all’incirca così: “Programmi d’investimento ad alto rendimento”.

Ne sono venuta a conoscenza grazie a un infoprodotto per guadagnare online che viene pubblicizzato sul web e che io ho acquistato, ma che non mi ha assolutamente portato i guadagni promessi sulla pagina di vendita, nella quale si parla di un “Metodo straordinario innovativo e garantito al 100% che permette di ottenere una concreta rendita da qui ai giorni a venire quasi dal nulla”.

Sempre in quella pagina non si fa riferimento agli HYIP, ossia al “metodo” utilizzato per raggiungere questo risultato, ma avevo saputo da una fonte che reputavo attendibile che si trattava di investimenti su programmi sicuri ma ad alto rendimento.  E così, incautamente, ho deciso di tentare anche io questa strada, per cercare di crearmi una rendita aggiuntiva.

Il sistema, già dall’inizio, mi è sembrato complesso e fumoso e le informazioni che ricevevo erano poche e contraddittorie. Tuttavia, sempre fidandomi della mia fonte, ho voluto comunque tentare di seguirlo anche perché la pagina di vendita dell’infoprodotto riportava la rassicurante formula “Money Back” (Soddisfatti o Rimborsati).


Naturalmente, visto che il prodotto costa ben 249 euro,  mi era stato detto che poco alla volta avrei anche recuperato il mio investimento, oltre a guadagnare ogni mese delle percentuali molto alte. Percentuali che mi avrebbero, in teoria, consentito di avere una “rendita” quasi passiva senza impegnarmi più di tanto per ottenerla, datosi che sarei stata seguita da un consulente.

Purtroppo le cose non sono andate così. Infatti, come ho scoperto successivamente, il metodo consiste nell’investire nei sopra citati programmi HYIP. Ma cosa sono esattamente questi HYIP?  In pratica sono dei programmi finanziari dove è possibile investire online e che promettono dei ritorni molto elevati, molto di più di un qualsiasi investimento in obbligazioni come i classici BOT o CCT.

A fronte di un guadagno così elevato, però, è molto rischioso partecipare a questi programmi perché quando decidiamo di investire in un HYIP non avremo mai la garanzia di veder  tornare indietro la somma investita, anzi le probabilità di non averla indietro sono elevatissime!

Questo perché teoricamente gli HYIP sono delle società finanziarie d’investimento, generalmente ubicate in paradisi fiscali che raccolgono fondi online e li reinvestono in attività speculative ad altissimo rendimento, ma all’atto pratico la maggior parte di questi, visto che non esiste una legislazione adeguata, nascono per truffare le persone con un sistema molto semplice.

…In pratica, si attraggono gli investitori con la promessa di interessi molto alti. I primi investitori vengono pagati con le somme versate dai successivi e così via finché, attirati un buon numero di investitori ingolositi dai primi guadagni ricevuti che reinvestono magari cifre più elevate, il programma non paga più nessuno e, come si dice in gergo, il programma diventa “Scam”. Insomma, si tratta di un classico Schema di Ponzi.

Il problema è anche che, pur essendoci in rete dei siti specializzati (i cosìdetti “monitor”) nel monitorare questi programmi per verificarne le caratteristiche e valutare se sono apparentemente sicuri, anche questi monitor non sempre riescono  a capire se un sito è realmente affidabile!

…Anche perché, nel momento in cui loro stessi investono per poter segnalare lo stato di pagamento, gli HYIP tendono a pagarli anche se magari nel frattempo non pagano più gli altri investitori. Capito che furbi che sono? Oppure, peggio ancora, alcuni di questi monitor sono in combutta con gli stessi HYIP e quindi danno informazioni fraudolente.

Come avrai compreso è un mondo caotico e senza regole (giusto per usare un eufemismo!), e sono arrivata alla conclusione che è impossibile riuscire a crearsi una concreta rendita online da qui ai giorni a venire quasi dal nulla, come mi era stato promesso.

Questo anche perché, anche ammesso di voler tentare la fortuna,  innanzi tutto per poter investire in questi programmi che accettano esclusivamente  dollari americani, bisogna utilizzare delle monete elettroniche tipo Solid Trust Pay, Ego Pay, o Perfect  Money, visto che non è possibile investire direttamente.

E’ quindi necessario registrarsi a questi siti, spesso con procedure molto complesse perché richiedono molti documenti  che attestino la veridicità delle informazioni  inserite all’atto della registrazione, compresa l’autenticazione della carta di pagamento che si utilizza per versare sul nostro conto i soldi da utilizzare per investire.

Quando finalmente, da sola e senza alcun supporto, sono riuscita a completare la procedura che mi consentiva di versare i soldi da investire, ho anche compreso che, naturalmente, questi siti si trattengono delle commissioni molto alte per qualsiasi operazione venga effettuata!

Ti faccio un esempio: Solid Trust Pay solo per versare i soldi sul tuo conto elettronico, tramite per esempio una PostaPay, si trattiene dal 5% al 6,9% + 1,50 $ per ogni transazione e il  2,5% per cambiare i soldi da euro in dollari. Per investire sui vari programmi di investimento si trattiene una percentuale variabile tra il 3% e il 4% e, quando ti arrivano i guadagni , si trattiene l’ 1,5% + 0,25 $ per ogni transazione.

Quando ho compreso questo meccanismo, di cui non ero assolutamente stata informata, le mie perplessità sono aumentate ma sono stata rassicurata perché mi era stato detto che, essendo i guadagni molto alti, avrei recuperato velocemente anche queste spese. Tuttavia, come ho già detto prima, non è stato affatto così.

Ho fatto i primi investimenti su alcuni siti, ma uno di questi ha chiuso dopo pochi giorni e quindi io ho cominciato a perdere i primi soldi investiti. I siti dove avevo investito davano la possibilità di ritirare giornalmente i guadagni ma, facendo in questo modo, mi giocavo tutto con le commissioni di Solid Trust Pay. Tuttavia, se non ritiravo quotidianamente le mie commissioni, rischiavo che non avrei recuperato più nulla!

Infatti, a distanza di poco tempo, hanno chiuso altri due programmi dove avevo investito e ci ho rimesso altri soldi. Ero quindi in un vicolo cieco, i programmi dove mi avevano consigliato di investire chiudevano e io a conti fatti ci avevo solo rimesso, ma se decidevo di reinvestire per cercare di recuperare rischiavo di incappare in altri programmi truffa e quindi non sapevo cosa fare. Inoltre, non mi fidavo più del consulente che mi aveva solo fatto perdere soldi.

Mi sono così iscritta ad alcuni forum del settore e ho scoperto cose che non mi erano state comunicate, quando avevo acquistato il prodotto online, e che mi hanno fatto capire quello che ho scritto all’inizio. Ossia che questi “siti ad alto rendimento” e in cui avrei dovuto investire non erano poi così sicuri, anzi!

Infatti la maggior parte di essi nasce con l’intento di ottenere i versamenti degli investitori, pagare gli interessi promessi per un tempo variabile che può essere di alcune ore, di qualche giorno, qualche mese o addirittura qualche anno, per poi chiudere e quindi lasciare gli ultimi investitori con il classico “cerino in mano”.

E naturalmente nessuno può fare ipotesi sul loro tempo di vita, un sito che oggi paga domani magari non paga più! E non è che ti vengono ad “avvisare” prima. Pertanto, quale affidamento possono dare per un investitore serio programmi di questo tipo?

Ci sono parecchie persone che investono su questi sistemi, persone che evidentemente amano il gioco d’azzardo. Ora non è mia intenzione criticare le loro scelte, poiché sono sicuramente consapevoli del rischio che corrono.

Quello che invece io contesto è il pubblicizzare un sistema dicendo che si tratta di un “Metodo straordinario innovativo e garantito al 100% che permette di ottenere una concreta rendita da qui ai giorni a venire quasi dal nulla”, senza parlare dei rischi insiti in investimenti di questo tipo e ben sapendo che è praticamente impossibile raggiungere gli obiettivi promessi con questa tipologia di investimento (se così vogliamo chiamarlo).

A questo punto, naturalmente, ho deciso di chiedere il rimborso dell’infoprodotto datosi che la lettera di vendita lo contemplava. Mi è stato risposto che la mia richiesta sarebbe stata valutata ma non con la restituzione dei soldi come promesso, ma eventualmente dandomi in cambio altri infoprodotti, anche se poi è da circa un mese che attendo ulteriori comunicazioni in merito.

In più hanno avuto il coraggio di paragonare  gli HYIP con il forex e la borsa e questo è veramente inaccettabile! Gli HYIP si sono rivelati (e non da ora) delle fregature e delle truffe clamorose, pertanto sono assolutamente imparagonabili con qualunque delle strategie finanziarie di investimento appena citate.

Secondo me avrebbero guadagnato maggiore fiducia e credibilità da parte mia e dei loro clienti se avessero ammesso, già qualche mese fa, che il sistema proposto e venduto non dava i benefici prospettati. Con il rimborso e senza dare troppe spiegazioni, se la sarebbero cavata alla grande e tutto sarebbe stato dimenticato in fretta senza “né morti né feriti”.

Concludo dando un consiglio: prima di acquistare qualsiasi infoprodotto sul web che promette chissà quali guadagni online (e adesso non parlo solo del disorso degli HYIP), verifica sempre non solo la credibilità di chi lo vende, ma anche se ci sono segnalazioni di altre persone che lo hanno acquistato. Infine, diffida sempre di prodotti che non spiegano nel dettaglio cosa contengono.

Articolo a cura di Caterina Gorgolini

5 Commenti

  1. Stego Dino
    • PAOLO BARONE
  2. Antonio
    • luka

Inserisci un commento