E’ davvero possibile guadagnare col lavoro da casa?

lavoro da casa

A causa della crisi economica, che sembra non voler finire mai, in molti mi hanno chiesto in privato di scrivere un articolo sul lavoro da casa e chiarire se è possibile o meno coltivare questo “sogno”. Pertanto questa volta scriverò qualcosa che non ha a che fare in senso stretto col guadagnare online ma, in un certo senso, va un po’ oltre anche se sicuramente qualche collegamento c’è.

Per prima cosa bisogna distinguere due categorie differenti di lavoro da casa:

  1. Il lavoro da casa per “arrotondare”.
  2. Il lavoro da casa per guadagnarsi un vero e proprio stipendio.

Solitamente la richiesta più diffusa è sempre stata quella di trovare un lavoretto per arrotondare, magari da fare nel tempo libero o impiegando una o due ore al giorno la sera. In genere a cercare dei piccoli lavori da casa erano degli studenti universitari, casalinghe con bebè da accudire, cassaintegrati eccetera.

Tuttavia, ultimamente, aumentano sempre di più le richieste per dei lavori seri, anche se da svolgere a domicilio, probabilmente perché in molti hanno perso il lavoro oppure rischiano di perderlo. Oppure perché, anche a fronte di centinaia di curriculum spediti, non ricevono risposta da nessuno e quindi iniziano a sondare anche le soluzioni meno tradizionali pur di portare la pagnotta in casa.

banner guadagnare online

La buona notizia è che è possibile effettivamente trovare sia dei metodi per guadagnare da casa in modo da avere un reddito aggiuntivo, sia trovare un lavoro da casa a tempo pieno e con un guadagno congruo.

Tuttavia bisogna stare attenti alle offerte fuffa di lavoro da casa per non dire a delle truffe vere e proprie che girano in rete, in particolar modo nei periodi di grande crisi economica quando la gente è in grossa difficoltà e abbocca facilmente alle false speranze.

Infatti è facile imbattersi in offerte come quelle che ti promettono guadagni di 3.000 euro al mese o più lavorando solo 2 ore al giorno, oppure che ti promettono di lavorare per tre o quattro mesi e poi vivi di rendita e cose simili.

Se cerchi su google non ti sarà difficile trovare moltissime offerte che puzzano di bruciato lontano un miglio e che, quasi sicuramente, sono delle vere e proprie truffe. Inoltre, bisogna stare attenti a non incorrere in problemi di tipo penale!

In passato mi contattarono via email per un lavoro che consisteva nel ricevere dei soldi nel proprio conto corrente e poi smistarli ad altri conti correnti frazionandoli e in cambio potevo tenermi il 10% del montante. Era chiaramente un operazione di riciclaggio su vasta scala…

Quando andai a controllare vidi un sacco di gente che si era ritrovata nei guai con la legge per riciclo di denaro ed erano introvabili, o mandanti che si facevano scudo di trust in paradisi fiscali. Queste persone che avevano creduto nei facili guadagni di un lavoro da casa rischiavano fino a 10 anni di carcere!

Perciò quando vedi queste offerte di lavoro da casa online con guadagni mirabolanti, in cui devi fare poche cose per guadagnare e inoltre non si riesce mai a incontrare i datori di lavoro, stai molto attento a non ficcarti in situazioni legalmente pericolose.

Poi ci sono anche tutte quelle offerte che io catalogo come fuffa allo stato puro, che in pratica ti dicono che puoi guadagnare facilmente cifre interessanti giocando ai casinò online, al poker online, con le opzioni binarie eccetera. Sono delle trappole spenna polli, perché chi le consiglia ha un guadagno che deriva dal volume d’affari che riesce a far generare a tutti quelli che accettano l’offerta…

Ad esempio se io ti consiglio di giocare al casinò online, ma mi raccomando che debbano essere quelli di una stretta lista di casinò già testati e tu accetti e vai a giocare, allora finirai sicuramente per dover fare una ricarica per iniziare a giocare. Magari vai nel primo casinò e carichi 100 euro in modo tale da ricevere il bonus omaggio di altri 100 euro, giusto per fare un esempio.

Tuttavia, nel momento che tu carichi i 100 euro nel conto del casinò, io intanto ho guadagnato 20 euro come affiliato (leggi questo articolo se non sai come si guadagna con l’affiliazione). Se poi sono fortunato e inizi a giocare seriamente e magari ricarichi più volte il conto, o ancora meglio entri nella dipendenza da gioco d’azzardo, allora ho trovato la mia miniera d’oro…

Ovvio che per convincerti devo darti un trucco, un segreto che nessuno ha mai rivelato per sbancare il casinò, che spesso è quello di puntare al raddoppio sul rosso o sul nero, eccetera.

Lo stesso dicasi per quelli che ti invogliano a investire nelle opzioni binarie o nel forex e, come per magia, spuntano fuori tutte le piattaforme per investire in questi sistemi e che in affiliazione danno, ovviamente, la commissione a chi gli porta nuovi clienti.

Non che non si possa guadagnare e anche bene investendo sul forex o sulle opzioni binarie, anzi. Il problema è che, moto spesso, chi cerca di guadagnare con questi sistemi è in genere un disperato che non ha alcuna preparazione per affrontare i mercati e finisce, inevitabilmente, per perdere gli investimenti e dover ricaricare il conto in continuazione facendo incassare un sacco di commissioni all’affiliato.

Ma allora non si può guadagnare con un lavoro da casa? Certo che si può guadagnare, ma occorre un piglio professionale visto che stiamo comunque parlando di lavoro!

Innanzitutto occorre fare una prima distinzione tra un lavoro da casa per guadagnare qualcosina e arrotondare, e un’attività da casa che invece serve per sostituire un vero e proprio lavoro.

Lavoro da casa per arrotondare

In questo caso la prerogativa è quella di riuscire a guadagnare magari quei 200 o 300 euro al mese, senza doversi impegnare in molte ore di lavoro e senza essere costretti ad aprire costose posizioni fiscali.

Le vie possono essere diverse e, in genere, hanno tutte a che fare con il mondo dei servizi. Qui di seguito ti fornisco alcuni esempi, da cui magari puoi svilupparne altri che ci assomigliano:

  • Ghostwriter – Si tratta di scrivere libri, ebook o articoli per il blog, che poi firmerà qualcun altro. Ovviamente verrai pagato per svolgere questa attività.

Avrai sicuramente notato che ci sono in giro tantissimi blog che, molto spesso, pubblicano anche 10 o più articoli al giorno con la stessa firma. Basta farsi due conti e cioè che per scrivere un articolo decente occorrono una o due ore di tempo e che la giornata è di sole 24 ore, per rendersi conto che è improbabile che un unico autore possa effettivamente scrivere una tale mole di articoli al giorno!

In genere si tratta di blog generalisti spesso legati al mondo della medicina, delle terapie alternative, oppure che parlano di bricolage, di tecnologia, eccetera, i quali devono pubblicare tantissimo al fine di risultare fra i siti meglio posizionati nelle rete.

Per tale motivo cercano degli scrittori di articoli che scrivono in cambio di un tot ad articolo (in genere la paga va dai 5 ai 15 euro ad articolo in base all’argomento e alla dimensione) e quindi, se sai scrivere bene e puoi dedicare una o due ore al giorno, potresti guadagnare anche due o trecento euro al mese.

  • Trascrittore – E’ un lavoro simile al precedente e consiste nel trascrivere, in forma scritta, degli audio o dei video (ovviamente sempre la parte audio).

Se il blog ad esempio è a carattere molto specialistico, in cui difficilmente si può delegare la stesura di articoli a terze persone, spesso l’autore per risparmiare tempo preferisce registrare un audio-articolo che poi farà trascrivere a un altra persona.

Oltre ad articoli per blog si trovano spesso lavori di trascrizione di interi libri, di corsi tenuti dal vivo o di video-corsi, eccetera. Anche in questo caso i guadagni sono di circa 5/10 euro ad articolo, fino anche a 500/1.000 euro per un intero libro (dipende ovviamente da quanto è lungo).

  • Traduttore – Molto richiesti sono i lavori di traduzione di articoli e libri dall’italiano verso una lingua estera, in particolar modo inglese, spagnolo, francese e tedesco. Più di rado verso altre lingue, anche se in questo caso pagano di più. Invece sono più rari i lavori di traduzione dalla lingua estera all’italiano.
  • Elaboratore immagini e simili – Spesso a chi lavora nel web occorrono tutta una serie di lavori professionali che non si sanno fare da soli e quindi si delegano a terze persone.

Mi riferisco a chi sa usare bene photoshop, elaboratore di video e/o audio, mettere online dei blog o degli e-commerce (la parte tecnica intendo), creare script java, gestire dei database, pubblicare podcast e quant’altro.

Tutta roba molto tecnica, ma per la quale è difficile trovare lavoro a tempo pieno. In genere questi lavori da casa vengono effettuati da professionisti che hanno già un lavoro a tempo pienom, ma magari non disdegnano di guadagnare molto di più lavorando anche come freelance per altre aziende.

  • Lavori artigianali – Ovviamente ci sono tutta una serie di attività tradizionali e non legate al web, che permettono di fare un lavoro da casa senza essere particolarmente creativo.

Mi viengono in mente i lavori di sartoria, cucinare per eventi (se si è bravi a fare dolci, catering in generale per compleanni, eccetera), oppure lavori di bricolage, accompagnare gli anziani dal medico, eccetera.

Queste appena elencate sono le prime idee che mi sono venute in mente, ma ne esistono veramente tantissime. L’importante è che non ti vai a impelagare in tutti quei metodi ad altissima perdita di tempo e scarso valore come guadagnare con le barre pubblicitarie, leggere le email e simili, che ho già abbondantemente trattato in altri articoli.

Lavoro da casa a tempo pieno

Se invece cerchi qualcosa che ti permetta di crearti uno stipendio vero e proprio per camparci e non solo per arrotondare un po’, allora devi approcciarti a queste attività in modo molto più serio professionale.

In questo caso bisogna fare alcune necesarie precisazioni:

  • Lavoro da casa come dipendente, detto anche telelavoro.
  • Lavoro da casa come libero professionista.

Nel primo caso, quello del telelavoro, si tratta di convincere il titolare della propria azienda a delegarci il lavoro che poi svolgeremo a casa.

In genere questa forma di lavoro da casa va bene per tutti quei lavori come centralinista, addetto call center, adetti alla contabilità e tutti quei lavori di concetto in cui non serve una presenza fisica ma basta magari vedersi una o due volte al mese giusto per coordinarsi e poi si può fare tutto a distanza.

Un po’ più complicato è il lavoro “fisico” da operaio, anche se non è proprio impossibile. Ad esempio ci sono gli addetti al confezionamento di bomboniere che spesso lavorano da casa, così come chi deve lavorare nel mondo della sartoria, dell’inscatolamento di piccoli oggetti, eccetera. All’estero è una forma di lavoro molto in voga ma in Italia continua ad avere difficoltà a prendere piede, a causa di una mentalità un po’ antiquata.

Se da un lato questo permetterebbe alle imprese di essere molto più produttive per via di una maggior qualità della vita dei dipendenti e per via del fatto che molte postazioni vengono di fatto delocalizzate, dall’altra gli imprenditori hanno paura che il dipendente guadagni troppo (tipo riesca a finire il lavoro in molto meno tempo), oltre al fatto che pensano di non poter mantenere uno stretto controllo sulle attività.

Inoltre, anche dal lato del dipendente, ci sono molte cose da considerare in pro e contro. Sicuramente ci sono vantaggi nel risparmio di gestione (non andare a lavoro permette di risparmiare tempo e denaro), aumenta la qualità della vita, ci si può gestire meglio e si può stare a casa con i bambini o con degli anziani da accudire.

Tuttavia c’è anche il rovescio della medaglia che consiste in un isolamento dal resto del mondo produttivo, in una difficoltà a gestirsi senza un capo che ti controlla minutamente, per non parlare delle distrazioni che si hanno a casa o del fatto che se sanno che sei in casa ti vengono a rompere le scatole a tutte le ore…

Diversa è invece la situazione in cui lavori da casa come libero professionista. In questo caso, infatti, sei un vero e proprio imprenditore che gestisce la propria attività produttiva ed economica come lavoro da casa.

Puoi gestire degli ecommerce, dei blog tematici, fare il trader professionista, oppure se sei laureato puoi tranquillamente svolgere consulenza legale, commerciale o di altro tipo.

Sicuramente, in questo caso, ci sono molti aspetti positivi. Tuttavia bisogna stare attenti agli adempimenti fiscali in quanto, anche se lavori da casa, sei a tutti gli effetti un imprenditore con un’impresa!

Bene, spero di aver chiarito molti dubbi sul lavoro da casa e se ti servono ulteriori chiarimenti puoi tranquillamente postare un tuo commento qui in basso.

banner guadagnare online

2 Commenti

  1. Dante Fenice
  2. Michele

Inserisci un commento