Come fare soldi su internet lavorando in modo serio e professionale

Se anche tu sei interessato a come fare soldi su internet, allora leggi attentamente quest’articolo in quanto ti farò una panoramica veloce di quelli che sono i metodi più gettonati e conosciuti per guadagnare col web. Attenzione però: i sistemi di cui parlerò non sono, ovviamente, tutti remunerativi allo stesso modo.

Prima di andare avanti, una doverosa premessa: diffida da chi ti propone metodi “veloci” per fare tanti soldi senza fare nulla o, peggio ancora, giocando nei vari casinò online o con le catene di sant’Antonio. Sono tutte fregature e chi ti dice che si può guadagnare seriamente in questo modo si dovrebbe solo vergognare e andare a nascondersi!

I soldi si guadagnano solo lavorando davvero, online come offline. Punto. Detto questo, i lavori meglio pagati nel web, così come nella vita “reale”, sono quelli che prevedono un alto valore aggiunto che vai a dare e che, quindi, risolvono delle esigenze reali dei navigatori tuoi potenziali clienti.

Proprio per questo motivo, nel presente articolo non solo non ti parleremo di quei sistemi di guadagno online che riteniamo delle vere e proprie truffe (o quasi), ma non vogliamo parlare neanche di quei sistemi dove lavori tantissimo e incassi pochissimo (anche se sono legali), in quanto li riteniamo soltanto una inutile perdita di tempo ed energie!

Uno dei lavori potenzialmente più interessanti, se vuoi veramente sapere come fare soldi su internet, è sicuramente quello di gestire un blog in maniera strategica. Che significa “in maniera strategica”? Vuol dire NON nel modo in cui viene gestito dalla stragrande maggioranza delle persone. Mi spiego meglio, seguimi…

Aprire un blog per scrivere su argomenti generici, o per parlare del compleanno della figlia o del proprio cane, non serve a nulla. I blog che fanno guadagnare sono solo quelli che trattano, in modo professionale, di determinati argomenti (possibilmente di nicchia). Il sito che stai leggendo in questo momento è un tipico esempio di blog di nicchia, focalizzato su una tematica ben specifica.

Ovviamente alcune nicchie sono più sfruttabili di altre ma, in genere, argomenti che suscitano interesse offline lo suscitano anche online. Argomenti come finanza, salute, debiti e prestiti, sport, politica, motori, donne, sesso, eccetera, sono tutte cose che potenzialmente possono sviluppare tantissimi visitatori.

…Se sei in grado di canalizzarli sul tuo sito, non ti sarà difficile riuscire a monetizzare tale volume di traffico targettizzato. Altri tipi di blog molto apprezzati sono quelli che trattano delle recensioni serie e oneste. Puoi recensire libri, film, elettrodomestici, prodotti informatici e tantissima altra roba. Anche in questo caso si possono sviluppare, potenzialmente, parecchi visitatori.

Ovvo che, se vuoi, puoi anche scrivere le recensioni per portali come Ciao.it ma francamente te lo sconsiglio! Perché? Per il semplice motivo che le recensioni ti vengono pagate una miseria e, lavorando in questo modo, farai solamente prosperare il business altrui ma non il tuo portafogli.

Prima di andare avanti, voglio darti alcuni consigli generali e molto importanti. Su qualunque cosa vuoi scrivere, allora se desideri guadagnare veramente devi curare in particolar modo alcuni aspetti vitali:

  • Devi imparare a scrivere bene, sia dal punto di vista sintattico che semantico, utilizzando al meglio la punteggiatura.

  • Devi scrivere cose interessanti, oneste e precise. La persone decidono di leggerti se trovano informazioni ritenute valide e che le arricchiscono, non perché hanno tempo da perdere.

  • Ogni nicchia è importante, ma ognuna di queste nicchie dovrà essere monetizzata in modo differente. Sta a te trovare il metodo migliore per farlo.

  • Rispondi sempre alle domande dei visitatori e fatti vedere attivo e presente. Così facendo i lettori tenderanno a tornare.

  • Per ultimo e non meno importante, sii competente sugli argomenti che vuoi trattare. Non fare come quei tizi che scopiazzano contenuti a destra e a manca, li incollano sul proprio blog e poi non rispondono a nessuno perché non sanno cosa caspita dire. Davvero pessimo!

Tuttavia, ciò che ho appena detto non basta. Se vuoi aumentare al massimo l’efficacia del tuo business online allora dovrai sicuramente curare anche l’aspetto “ottimizzazione SEO”. Se speri che il tuo sito diventi famoso grazie al solo passaparola, o con visitatori che vengono a trovarti in modo del tutto casuale, campa cavallo che l’erba cresce…

Ottimizza al massimo tutti gli aspetti del tuo sito. Al limite, se non lo sai fare in prima persona, allora affidati a un professionista esperto. Solo se riesci a posizionarti bene nei motori di ricerca (specie su Google), per le parole chiavi giuste, allora puoi sperare di guadagnare delle belle somme di denaro.

Altrimenti, se speri di convogliare traffico in target sul tuo sito soltanto tramite la pubblicità a pagamento (anche se all’inizio è probabile che dovrai fare così datosi che il SEO è lento…), il rischio che in seguito corri è di non aver un buon ROI (ritorno sull’investimento).

Ma adesso parliamo dell’argomento più importante: come monetizzo il traffico? Esistono, sostanzialmente, tre metodi per “trasformare” i visitatori del tuo blog (ma volendo anche di un semplice sito) in soldi:

  1. Vendere spazi pubblicitari sotto forma di banner o link testuali

  2. Vendere qualcosa ai lettori

  3. Fornire delle consulenze private

Ovviamente ognuno dei tre metodi si adatta meglio a una nicchia e a un modo di lavorare piuttosto che a un altro. Se hai un sito generalista ben avviato, dove parli di un po’ di tutto in modo generico, allora devi per forza sfruttare il traffico internet vendendo spazi pubblicitari.

Anche se hai un sito che parla di politica, sport (non di nicchia), moda, gossip, eccetera, allora non puoi fare molto altro che utilizzare annunci pubblicitari per monetizzare. Uno dei servizi più gettonati è AdSense ma, a meno che tu non abbia una quantità di visitatori davvero enorme, ci farai ben pochi soldi fidati.

Se invece ti occupi di argomenti specialistici come finanza, benessere fisico (in una particolare nicchia), prestiti, mutui, dimagrimento, PNL e via discorrendo, puoi sfruttare i tuoi visitatori per guadagnare tramite le affiliazioni o, meglio ancora, attraverso la vendita di infoprodotti creati direttamente da te o da un tuo business partner (tu vendi e a lui gli giri una percentuale su ogni copia venduta).

Per quanto riguarda il discorso dell’affiliazione, si tratta di consigliare ai visitatori del tuo blog l’acquisto di uno o più prodotti a cui sei affiliato tramite dei link codificati che “dirotteranno” i tuoi visitatori presso il sito del venditore.

Se il tuo sito dà consigli professionali e onesti, allora gli utenti che manderai nelle pagine di vendite compreranno (non tutti ovviamente) e tu guadagnerai una commissione di affiliato, pattuita precedentemente con il gestore, su ogni vendita che gli avrai procurato.

Invece lavorare con gli infoprodotti consiste nel realizzare tu stesso un prodotto formativo digitale (ossia scaricabile online in versione ebook, audio corso, video corso o software) che spiega ai potenziali clienti come risolvere un problema, o come soddisfare una loro specifica esigenza. Se il tuo prodotto è valido, e soprattutto se lo sai pubblicizzare bene con un buon marketing, allora potrai effettuare molte vendite.

Infine se ti occupi di tematiche professionali come consulenze legali, mediche, del lavoro, eccetera, allora potresti utilizzare le tue competenze e i tuoi visitatori per pubblicizzarti e/o per fornire consulenze online a pagamento in telelavoro. La rete ha permesso di svolgere dei lavori che prima esistevano soltanto offline. Le consulenze sono uno di questi lavori!

Sempre più numerosi sono i professionisti che effettuano consulenze via Skype o via e-mail, per abbattere i costi di esercizio di uno studio fisico e per poter raggiungere un pubblico enormemente più vasto di quello dove risiedono. Non farai fatica a trovare commercialisti, avvocati, consulenti del lavoro, di impresa, psicologi e molti altri professionisti che lavorano su tutto il territorio nazionale tramite il web.

Oltre alla gestione del blog puoi migliorare notevolmente la tua presenza in rete sfruttando le potenzialità dei social network, utilizzando la viralità di Facebook o di YouTube, oppure, pubblicizzandoti con AdWords (è il servizio pubblicitario a pagamento che fornisce Google).

Se ti chiedi come fare soldi su internet con altre metodologie, oltre a quelle che ti ho elencato fino a ora, allora sappi che esistono anche altri modi di lavorare e guadagnare online. Vediamoli in breve qui di seguito.

=> Avviare un e-commerce

Tra i metodi per guadagnare con internet della prima ora c’è sicuramente quello, ormai “classico”, del commercio elettronico. In pratica si tratta di vendere della merce che hai in magazzino tramite portali presenti on-line (ad esempio eBay o Amazon), oppure ti crei tu stesso un sito proprietario dove inserisci un carrello elettronico, una vetrina e tutto il resto che ti serve per vendere in internet.

Inizialmente, ti parlo degli anni ’90 (insomma agli albori della rete per come la intendiamo oggi), gli ecommerce viaggiavano in parallelo a un negozio fisico a cui lo stesso ecommerce era appoggiato. In secondo tempo invece, sempre più frequentemente, il negozio on line è diventato un’attività esclusiva!

=> Utilizzare il sistema drop ship

Se vuoi avviare un ecommerce senza l’appoggio del negozio fisico, e senza neanche avere magazzino, allora il dropshipping viene in tuo aiuto! Infatti con questo sistema puoi tranquillamente vendere della merce che non possiedi fisicamente e poi girare l’ordinativo al dropshipper, il quale spedirà – in modo trasparente – la merce al cliente che penserà di aver acquistato da te…

Il vantaggio è quello di avviare un commercio elettronico senza avere nessuna delle spese che una normale attività commerciale imprime alle tue casse: niente affitto di negozio o magazzino, niente merce invenduta, niente impiegati, niente spese per riscaldamento, assicurazione, illuminazioni, eccetera.

=> Lavorare come freelance

Ovvio che non potevano mancare i professionisti del freelance. La rete, infatti, ha permesso lo svilupparsi di tutta una serie di settori che prima soffrivano moltissimo a farsi strada, a causa dei costi elevati. Adesso invece, grazie a internet, moltissimi freelance possono operare in tutta sicurezza e con grandi vantaggi online!

Pensa a tutte quei professionisti dell’arte come fotografi paesaggistici, pittori, designer, architetti, compositori, musicisti, creatori di ambietazioni, copywriter, ghostwriter e tanti altri ancora.

A tutte queste professioni si aggiungono quelle più specifiche e tecniche dell’informatica che ha a che fare con internet: programmatori, webmaster, webdesigner, grafici, eccetera.

Insomma se cerchi metodi su come fare soldi su internet, allora non hai che l’imbarazzo della scelta. Sta a te vedere quale dei settori che ti ho elencato possono fare di più al caso tuo, in base alle tue attitudini, alle tue competenze e a quello che ti piace fare di più in assoluto. Ad ogni modo, dovrai metterci tanta passione e voglia di fare, perché i guadagni facili non esistono e non esisteranno mai nemmeno sul web.

One Response

  1. Gian Piero Turletti

Inserisci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.